L’Università di Verona coordinatrice della rete nazionale del progetto europeo VACCELERATE per gli studi clinici sui vaccini per Sars-Cov-2

0
7

È stato annunciato, nella conferenza stampa di mercoledì 17 febbraio, dalla presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, il nuovo piano europeo “HERA Incubator”, finanziato con più di 200 milioni di euro, per fronteggiare l’emergenza delle varianti di Sars-Cov-2. Gli obiettivi che si prefigge Hera sono una rapida identificazione delle mutazioni del virus, accelerazione dello sviluppo di nuovi vaccini e intensificazione della produzione di vaccini efficaci. All’interno di Hera viene lanciato il progetto VACCELERATE in 16 Paesi europei e 5 associati, tra cui Svizzera ed Israele.

L’articolo completo su www.univrmagazine.it