Tumori delle vie biliari, profilazione genomica per il primo farmaco a bersaglio molecolare

0
6

Verona– Un gruppo internazionale di scienziati tra cui Davide Melisi, professore di Oncologia medica dell’Università di Verona e ricercatore sostenuto da Fondazione AIRC, ha identificato una nuova strategia terapeutica per il trattamento dei pazienti affetti da tumori delle vie biliari in stadio avanzato. Gli scienziati hanno dimostrato come una adeguata profilazione genomica di questi tumori alla diagnosi sia fondamentale per permettere il trattamento con pemigatinib, un farmaco in grado di inibire l’attività di FGFR2, uno dei principali recettori responsabili della crescita e diffusione della malattia.

L’articolo completo su www.insalutenews.it