Bergamo, tumori del cavo orale: chirurgia ricostruttiva per parlare e mangiare di nuovo

0
7

Bergamo – Il 19 febbraio, in una camera di degenza della Otorinolaringoiatria del Papa Giovanni XXIII, è ricoverato S.G., 64 anni, pensionato e residente in provincia di Bergamo. Ha appena subito una complessa operazione di microchirurgia ricostruttiva a causa di un raro tumore. Una parte della sua lingua è stata asportata. Il pezzo mancante è stato sostituito con un lembo prelevato dalla sua coscia. Per S.G. Il peggio è passato. Il paziente viene dimesso il 6 marzo. A Bergamo la diffusione dell’epidemia da Covid-19 è in crescita esponenziale. L’ospedale in cui si trova non è ormai più quello che lo aveva accolto solo due settimane prima.

L’articolo completo su www.montagneepaesi.com